Crea sito
 ESCAPE='HTML'

Il progetto è semplice, ci sono tante terre abbandonate, basterebbe interessare i proprietari con buone proposte interessati affinché li mettessero a  disposizione.  Questi terreni potrebbero essere gestiti e utilizzati da persone o gruppi che hanno voglia di creare un’attività per farli diventare e mantenerli produttivi. L’idea fondante è creare una rete di protezione verso aree degradate per arginare la perdita di terreni produttivi, ma anche l’incuria del proprio territorio, una delle cause principali di dissesti idrogeologici. esistano. Ogni spazio privato,  terreno improduttivo ha un valore che va oltre le valutazioni economiche. Ogni terreno merita protezione e cura.  PAN cerca di trovare un coltivatore per ogni spazio agricolo disponibile e ha risposto a tante domande.

L'associazione PAN Progetto Amore e Natura vuole aiutare a crescere, non è solo assistenzialista, ma vuole generare sviluppo e benessere sul territorio, creare solide e coerenti politiche sociali e di sviluppo economico.
Volontariato, per la PAN, non è solo distribuire risorse per liberarsi del problema dei più indigenti...solo per poco tempo, senza risolvere il problema alla radice, ma  intervenire anche con azioni propositive e di insegnamento.

Creare attività e
professionalità mirate e intelligenti, avviarle, assisterle per un primo periodo fino al loro definitivo decollo e autonomia.
La PAN mira a mettere le persone in grado di uscire dalla propria condizione di svantaggio. Non essere limitata solo a prestazioni di base, a interventi del solo dare e alla difesa dagli eventi negativi, ma stimolare, insegnare...mentre ti do il pesce, ti educo, ti do solidarietà, speranza e t'insegno a pescare cosi da poterti mettere nelle condizioni di essere capace, da solo, a procurarti il pesce per i tuoi fabbisogni.

 ESCAPE='HTML'

Per questo la PAN vuole coinvolgere, incoraggiare chi, "già sta bene" per collaborare, aiutare, prestando le proprie risorse, che magari non utilizza, utilizza poco e/o con poco reddito, affinché  siano lavorate per essere produttivi al meglio per tutti.
Solo togliendo la indigenza, chi sta bene può stare e fare ancora di più... Non si sta meglio creando povertà...la storia c'è lo insegna.
Quindi...prevenire anche rischi di scadimento in condizione di povertà, favorendo anche processi di miglioramento delle medie condizione, di chi sta in un equilibrio instabile.
Il tutto porta in definitiva a ridurre. quindi, i costi sociali, ad aumentare il livello di benessere complessivo dei cittadini.
La PAN incentiva i giovani a essere più intraprendenti, volenterosi, riacqustare speranza e credere nelle proprie forze. A mettere meglio a frutto le proprie doti, espandendo le opportunità i propri potenziali.
La PAN mira a creare, generare servizi adeguati e di qualità che aiutano le persone più bisognose a mettere meglio in relazione scelte di vita con possibilità di attività, creando anche nuove occasioni di lavoro.
La PAN si propone d'individuare le aree più depresse, studiandone le cause e la possibilità di creare una precisa strategia di emersione e sviluppo dell'occupazione nei servizi di welfare.


In questo ultimo periodo la crisi ha ancor di più ristretto i margini di azione per per tutte le istituzioni pubbliche e anche private in favore dei più bisognosi. Ma ancor più che un alibi, per fare di meno, per noi della PAN è diventata la sfida per rendere le politiche sociali più efficienti.
L'Italia e uno dei Paesi con impatto più basso delle prestazioni nel migliorare le condizioni effettive dei cittadini. Occorre quindi partire da noi volontari per rilanciare nuove politiche sociali riducendo inefficienze e sprechi, incentivando tutti a fare un passo in avanti.

 ESCAPE='HTML'

Con questa nostra convinzione di procedere e del fare, venendo nel caso specifico, la finalità della PAN è il recupero di terreni agricoli, strutture, spazi di proprietà dell'amministrazione pubblica,  privata o di altre organizzazioni.
Spazi incolti e abbandonati che l'associazione potrebbe ottenere in comodato d'uso gratuito, in fitto, donazione o altro, ma in ogni caso con regolare contratto legale, che tutela gli interessi e i diritti delle parti.
La PAN quindi avvalendosi della collaborazione degli associati  volontari e di professionisti del settore...in particolare individuato delle persone adeguate, che abbraccia i principi della PAN, creerà delle vere attività produttive orientate sulla agricoltura biologica di qualsiasi genere di piante, adeguate al terreno in oggetto.
Oppure e/o anche l'allevamento biologico che ha come concezione l’allevamento degli animali rispettando l’etologia della specie e i criteri di benessere animale, che negli allevamenti tradizionali intensivi vengono disattesi.
Il fine, ultimo, quindi di far nascere aziende agricole, agriturismi, comunità ecosostenibili e villaggi turistici naturali, lavoro e reddito per disoccupati e bisognosi che una volta avviati potranno, con l'aiuto delle politiche agricole Europee, acquistare il terreno per essere definitivamente autonomi.
Nella fase transitoria i proprietari del terreno verranno tutelati, con contratto all'uopo,
a norme di legge e percepiranno un reddito in percentuale a quello prodotto dalle attività.
Ogni particolare e accorgimento verrà, logicamente, trattato con tutti le cure del caso; cosi per garantire tutti i diritti delle parti.  

 ESCAPE='HTML'

Per descrivere più in dettaglio il progetto, non appena si avvisa il consenso dei proprietari del terreno, si andra a fare un sopraluogo mirato sul sito, con esperti in agraria per analizzare il terreno, il territorio circostante e decidere la destinazione più adeguata:

attività produttive orientate sull’agricoltura biologica di piante che si adattano alle caratteristiche del sito e/o sull'allevamento biologico che ha come concezione l’allevamento degli animali rispettando l’etologia della specie e i criteri di benessere animale, nonché e sempre rispettando l'ambiente circostante il terreno specifico, insomma attività mirate, naturali...cosi da non sconvolgere la natura, ma al contrario andare incontro alle sue attitudini e potenzialità.

Una volta avuto questa analisi dettagliata che darà maggiore possibilità di successo a
tutta l'iniziativa...la PAN farà un'analisi  del potenziale dei singoli volontari, vedrà le
affinità...per metterli insieme a fare squadra e li convocherò per la
proposta...facendo a questo punto, una volta accertatomi di un eventuale "NI", un
sopralluogo ...dettagliandogli tutto il progetto che si realizzerà su questo sito.
Il  coinvolgimento della PAN sarà totale al fine di garantire ai proprietari il rispetto
degli accordi...in altre parole ne farà parte al 51 % ... rispondendo in prima persona di
tutte le responsabilità.
Al fine della trasparenza, quindi poter permettere ai contraenti la massima visibilità del 
progetto, in ogni suo momento di sviluppo e attività, i contraenti, ceduto e cedente, devono fare parte dell'associazione...sono associati e godono degli stessi diritti e doveri in seno alla PAN.

Logicamente il lavoro della PAN non sarà assolutamente ricompensato dalle parti, in quanto ideale e aspirazione della PAN, spero che questo sia stato compreso. 

Alla fine. appena, le parti avranno raggiunto, soddisfatti, i loro scopi, avranno mantenuto i propri impegni e potranno essere autonomi , la PAN darà le dimissioni a favore dei volontari.